Sonia Marin

Sonia Marin
Dietro l’immagine

 

“Ho sempre amato molto gli oggetti, soprattutto quelli più semplici e d’uso quotidiano. Li ho fotografati negli anni con una certa attenzione, utilizzando lo still life quasi come un autoritratto perché gli oggetti non guardano in macchina, non interagiscono, ma accolgono al meglio i miei pensieri e le mie sensazioni più intime.

Scattai 2′ due minuti in un pomeriggio, immaginando di realizzare degli scatti puliti e di facile comprensione: un solo oggetto per ogni foto, un neon colorato e la lampadina di un abat jour come uniche fonti di luce, l’esposizione lunga, il tempo dilatato nell’attesa che l’otturatore si chiuda e una sola lastra per ogni scatto. Penso fosse il bisogno di dare il giusto nome alle cose, riconoscerle per ciò che sono e al tempo stesso farle diventare qualcosa di diverso, contemplarle in una forma lontana dal loro naturale uso quotidiano per prendere le distanze io stessa dal susseguirsi di giornate uguali e prive dei quella magia che il tempo sa riservarci.
Ho sempre creduto che la Fotografia fosse un modo bellissimo per rappresentare ciò che non si vede, e lo penso ancora.”

SITO-B-19
Elisabetta Massari
Ilaria Magliocchetti Lombi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

SUBSCRIBE OUR NEWSLETTER
TO STAY UPDATED ON OUR PROPOSALS

FACEBOOK

INSTAGRAM

Navigation
Close

YOUR PHOTOS

Close

Wishlist

Recently Viewed

Close

Categories